Storie di gambe e vulcani

1272272_10201955273347502_1515053228_o

E sì, e anche questa volta finisco la stagione col ghiaccio sulla gamba, anche se, a dire il vero, non accadeva da qualche anno.
Ma questa volta sì che ho da raccontare come mi sono fatta male, questa volta tutto aiuta a creare una storia piú interessante delle altre volte!
Scena del “delitto” il vulcano Stromboli, al cratere a 900m, in escursione con i miei clienti al calare della notte, tra nebbia e gas.
Appuntamento nella hall dell’albergo con i miei clienti equipaggiati di tutto il necessario.
Incontro con la guida vulcanologica, briefing e partenza per il sentiero che in meno di tre ore ci porterá sulla cima di Stromboli.
Il clima è ideale per l’escursione, ma la cima si copre e si scopre, e una volta arrivati lassù la visibilitá non è buona, c’è molta umiditá.
Ci fermiamo agli shelter, per il momento l’unica bocca visibile è quella di nord est.
Il sole è tramontato, presto cala il buio, la nebbia e il gas rendono l’atmosfera surreale.
La guida mi lascia con il gruppo e va sul Pizzo a vedere com’è la situazione lì, se si vede qualcosa.
Controllo che tutti abbiano la torcia, che non si sporgano oltre la linea di sicurezza, che tutto vada bene…
Quando, quando, quando metto il piede sopra uno dei miliardi di blocchi di roccia, proprio uno dei tanti che ricoprono tutta l’isola, anzi, di cui è in parte formata, sai, quelli che sono tipo scorie giganti, scure, taglienti, pieni di bolle lasciate dai gas, e proprio per questo leggere, molto leggere, così leggere che se ti capita di mettere il piede anche solo le dita del piede, la punta della scarpa, anche solo in un centimetro nella parte sbagliata, questo blocco, questo cazzo di blocco amorfo, leggero, tagliente si solleva e sbatte sulla gamba.
Come una catapulta (cit.)
“Francesca, Francesca ça va?”

“Ça va?”

Ahhhhhhhhhhhhhhhh dolore…….. e che è successo? cioè sì, dico, la mia gambacazzochebotta, che mi sono fatta?
Non muoverti!
Ok, calma, tranquilla.
E ora? 20 persone sotto la mia responsabilitá, sull’orlo del cratere.

Guida dove sei, torna.

Buio, nebbia e gas che pizzica la gola e gli occhi

Lacrime di dolore.
Si è spezzato l’osso? Tibia…zio Tibia!!! non muoverti, che faccio, chiamo l’elicottero? guidaaa!!!
“Francesca, ça va?”
Ok, prova a muovere la gamba, se si è rotta te ne accorgerai, altrimenti, tranquilla, tra un pó passa.
“Qui, ça va”

Souriant, toujour de bonne humeur…

Porco XXX

Ok, ok, nulla di rotto.
Ecco la guida che esce dalla nebbia con la sua frontale, il salvatore, la luce in fondo al tunnel.
“Mi sono fatta male”
“Dai andiamo, prepariamo tutti e andiamo che ora il cratere centrale è visibile”
“Alors, alors, Francesca on y va?”
Ahhhhhhh non mi caga nessuno!
Guardati attorno Fra, che vuoi fare?
Gambe in spalla, ahahahaah  😥  e via.
“Prêt? On y va!”
Ci spostiamo verso il centrale, 40 minuti in attesa che il sipario di nebbia e gas lasci il posto allo spettacolo, ma nulla, non si vede nulla.

Discesa 900m.
Dolore, che dolore? gamba? che gamba?
Finalmente arriviamo giú.
Mica posso lasciare il gruppo così, da solo, scazzato perchè non ha visto niente,
Perchè lasciarli  invece di andare al pronto soccorso? Ma dai,passerá.
Passerá quel doppio ginocchio, quell’arancia siciliana maturata in cima ad un cratere.
In albergo non hanno il ghiaccio (in albergo non hanno il ghiaccio!!!).
Dai beviti una birra con loro, fatti dare il ghiaccio al bar e domani pronta alle 6.30 che si deve lasciare l’isola col primo aliscafo che poi rischiamo di rimanere isolati causa mare.
E poi andiamo a Vulcano e poi andiamo a Lipari e dai c’è tempo e dai che vi organizzo la visita alla colata di ossidiana e pietra pomice.
E dai e dai…

Beh, questa volta almeno posso raccontare una storia, le altre volte sono caduta da me stessa..anche se, se ci penso bene…beh, meglio lasciare all’immaginazione…le foto aiuteranno ;P

Fotor0926135246

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s